La leggenda

del ”Re di Biss”

Chi cai cred.... ul vegh.

Nell’immaginario popolare delle Alpi Lepontine, animali fantastici, draghi, esseri misteriosi, entità più o meno spaventevoli, gnomi, folletti caratterizzano le leggende di ogni valle. Non fa eccezione la Valle Vigezzo, dove il Bazalesk è assurto quasi come simbolo del territorio stesso. Il Bazalesk in lingua locale, è una sorta di piccolo serpente con la testa di gallo che porta una corona regale in testa. Nasce da un uovo sferico covato da un rospo per 9 anni. Nei racconti tradizionali si dice che incontrare il suo sguardo possa provocare uno stato di oscuramento della coscienza. In alcune vallate il Bazalesk non ha invece una valenza negativa, poiché puniva i comportamenti contro natura e, soprattutto, proteggeva dai forestieri. Il Bazalesk è quindi una figura mitologica, un piccolo serpente dal forte carattere che è diventato il simbolo di un territorio e di Piodamara Distillati.

Stemma piodamara.png

Un simbolo mitologico

interpretato dall'artista

Federica Ramoni

in esclusiva per Piodamara

Da una favola nasce la mia ispirazione artistica di un re coronato, che ha vissuto prima nella mia fantasia, e poi attraverso la mia arte. Tanti anni fa, il nonno mi raccontava di questo essere mitologico, un pò gallo e un pò serpente, il basilisco, intravisto nei boschi della Valle Vigezzo durante le sue passeggiate.